4 italiani nell’olimpo dei 50 migliori ristoranti al mondo

50Sono ben quattro i ristoranti italiani a rientrare nella classifica World’s 50 Best Restaurants. L’Osteria La Francescana di Massimo Bottura conquista due posizioni, passando dal quinto al terzo posto, dopo aver ricevuto la terza stella Michelin nel 2012. Massimiliano Alajmo del Le Calandre di Rubano sale invece di cinque posti arrivando 27°. Il Combal.zero di Davide Scabin si posiziona al numero 40: è la sua terza re-entry all’interno della top 50. Vediamo poi Enrico Crippa, che con il suo Piazza Duomo di Alba entra in posizione 41. Ma non finiscono qui i riconoscimenti per il Bel Paese: il premio alla migliore cuoca al mondo, il  Veuve Cliquot World’s Best Female Chef 2013, va infatti a Nadia Santini del ristorante Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio.

Nella classifica dal 51 al 100 compaiono anche altri due italiani: proprio il Pescatore di Antonio e Nadia Santini e Cracco di Carlo Cracco a Milano.

A dominare la classifica 2013 il ristorante El Celler de Can Roca di Girona (Spagna) di Joan, Jordi e Josep Roca, dopo sette anni al secondo posto, mentre al secondo troviamo il Noma del danese René Redzepi, che lascia la vetta dopo tre anni.

La premiazione si è tenuta lo scorso 28 aprile a Londra alla Guildhall, in una grande festa della ristorazione internazionale, seguita dai media di tutto il mondo.

Di seguito la classifica completa:

1 El Celler de Can Roca Girona, Spain ▲1

2 Noma Copenhagen, Denmark ▼ 1

3 Osteria Francescana Modena, Italy ▲2

4 Mugaritz San Sebastián, Spain ▼ 1

5 Eleven Madison Park New York, USA ▲5

6 D.O.M. São Paulo, Brazil ▼ 2

7 Dinner by Heston Blumenthal London, UK ▲2

8 Arzak San Sebastián, Spain =

9 Steirereck Vienna, Austria ▲2

10 Vendôme Bergisch Gladbach, Germany ▲13

11 Per Se New York, USA ▼ 5

12 Frantzén/Lindeberg Stockholm, Sweden ▲8

13 The Ledbury London, UK ▲1

14 Astrid y Gastón Lima, Peru ▲21

15 Alinea Chicago, USA ▼8

16 L’Arpège Paris, France =

17 Pujol Mexico City, Mexico ▲19

18 Le Chateaubriand Paris, France ▼3

19 Le Bernardin New York, USA =

20 Narisawa Tokyo, Japan ▲7

21 Attica Melbourne, Australia NEW ENTRY

22 Nihonryori RyuGin Tokyo, Japan ▲6

23 L’Astrance Paris, France ▼5

24 L’Atelier Saint-Germain de Joël Robuchon Paris, France ▼12

25 Hof Van Cleve Kruishoutem, Belgium ▲17

26 Quique Dacosta Dénia, Spain ▲14

27 Le Calandre Rubano, Italy ▲5

28 Mirazur Menton, France ▼4

29 Daniel New York, USA ▼4

30 Aqua Wolfsburg, Germany ▼8

31 Biko Mexico City, Mexico ▲7

32 Nahm Bangkok, Thailand ▲18

33 The Fat Duck Bray, UK ▼20

34 Fäviken Järpen, Sweden =

35 Oud Sluis Sluis, Netherlands ▼14

36 Amber Hong Kong, China ▲8

37 Vila Joya Albufeira, Portugal ▲8

38 Restaurant Andre Singapore NEW ENTRY

39 8 1/2 Otto E Mezzo Bombana Hong Kong, China NEW ENTRY

40 Combal.Zero Rivoli, Italy RE-ENTRY

41 Piazza Duomo Alba, Italy NEW ENTRY

42 Schloss Schauenstein Fürstenau, Switzerland ▼12

43 Mr & Mrs Bund Shanghai, China NEW ENTRY

44 Asador Etxebarri Atxondo, Spain ▼13

45 Geranium Copenhagen, Denmark ▲4

46 Mani São Paulo, Brazil NEW ENTRY

47 The French Laundry Yountville, USA ▼4

48 Quay Sydney, Australia ▼19

49 Septime Paris, France NEW ENTRY

50 Central Lima, Peru NEW ENTRY

(A cura di redazione.cucina@congustomagazine.it)

Annunci