Lo chef belga Kobe passa… al pane

1Kobe Desramaults, ultimamente, lo conoscono in tanti in Italia. Sicuramente perché è bravissimo. E poi, perché negli ultimi due anni lo si è visto bazzicare il nostro paese, dai palchi di Identità Golose a qualche altra manifestazione riservata ai migliori chef. Ciononostante, non tanti sanno che prossimamente, tra le sue varie incarnazioni, ci sarà quella del panettiere.

E’ stato eletto il miglior chef del Belgio nel 2013 da GaultMillau. Il suo ristorante si trova nella zona in cui è nato. La natura, le erbe selvatiche e i prodotti degli agricoltori e dei coltivatori locali sono la sua guida. La sua cucina si sviluppa in modo organico a seconda di quello che ha a disposizione. Guarda i limiti come la sua sfida maggiore. Quello che serve è una cucina moderna legata al territorio, intelligente ed equilibrata, combinata a tecniche e strutture sorprendenti.

Dopo l’apertura del bistro ‘De Vitrine’ a Gent, Kobe Desramaults apre una panetteria tradizionale vicino al centro di Gent.

L’apertura è prevista a maggio 2014. Si chimerà ‘The Superette’, avrà un forno a vista per dare un senso di autenticità al posto e una terrazza in cui godersi una buona colazione o un menu a base naturalmente di pane e bere qualcosa.
Tutto sarà prodotto in modo tradizionale, con pazienza e “craft…womanship”, tutte le panettiere sono infatti donne. Per il progetto Desramault collaborerà con Rose Green, il suo sous-chef a “In de Wulf’ e Sarah Lemke, panettiera americana.
(Fonte: Ufficio Stampa Visit Flanders)

 

Annunci